Seleziona una pagina

Abbazia Beato Sante (PU)

Cenni sull’abbazia :

Il convento venne fondato dai francescani nel 1223, quando ancora il loro padre Francesco d’Assisi era in vita. L’edificio conventuale fu ampliato durante il XIV Secolo; nel 1351 avvenne la consacrazione della chiesa da parte del vescovo di Fano e quello di Pesaro dedicandola a Santa Maria di Scotaneto. La chiesa si presenta a due navate. L’ingresso esterno coperto da un porticato ad archi a tutto sesto, è caratterizzato da un portale incompleto in stile gotico e da un’imposta lignea del 1350. All’interno, sul primo altare della navata destra, dietro un crocifisso ligneo del XVI Secolo, è possibile ammirare una tavola attribuita a Cola dell’Amatrice, Madonna e Marie. Sempre nella navata destra, si trova la cappella ove riposano i resti del Beato Sante, da notare un pannello composto di maioliche del pavimento trecentesco della chiesa dietro l’altare che custodisce le spoglie mortali del venerato frate e i quadri murari rappresentanti i due miracoli del Beato. Nel presbiterio, a destra, è possibile ammirare un affresco staccato raffigurante Sant’Antonio abate, di scuola marchigiana e risalente al XV Secolo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *